Strumenti Utente

Strumenti Sito


lcs:lcs09:esercitazioni:esercitazione1

Esercitazione 1

Dove riprendiamo il C sequenziale ed rispolveriamo alcuni strumenti utili quali debugger preprocessori compilatori linker. Inoltre introduciamo doxygen, valgrind e mtrace che ci aiuteranno a scrivere del cdice C piu' ragionevole.

Esercizio -1: sul debugging

Usare il debugger gdb o ddd per trovare cosa non va nei seguenti programmi

  1. ese-gdb1.c e' una soluzione completa (non funzionante) dell'esercizio percolation (vedi Esercitazione 1 dello scorso anno)
  2. ese-gdb2.c e' una soluzione parziale (non funzionante) dello stesso esercizio. In particolare si affronta soltanto l'allocazione e l'inizializzazione della matrice

Esercizio 0: Getting started -- Preprocessing, compilazione e linking

0.1) Compilare ed eseguire il seguente programma:

#include <stdio.h>
#include <math.h>
 
int main (void) {
  double x=3.0;
 
  printf("Radice = %f\n",sqrt(x));
  return 0;
}

salvato nel file ff.c con

gcc -Wall -pedantic ff.c

Chi segnala un errore? E' fallita la fase di preprocessing, la compilazione o il linking? Cosa contine il modulo oggetto se specifico l'opzione -c? Come si risolve il problema?

0.2) Cosa accade se eliminiamo la linea

#include <math.h>

? A questo punto cosa va storto? Sapete interpretare i messaggi a video e stabilire chi li ha scritti e perche'? Viene generato l'eseguibile?

0.3) Generare il modulo oggetto con

gcc -Wall -pedantic -c ff.c

Utilizzare objdump, nm, readelf per capire cosa contengono la tabella di rilocazione, la tabella dei simboli esportati ed esterni, le sezioni data, BSS e codice. (utilizzare il man e cercare su google).

0.4) Usare l'opzione -E e la -S del gcc: che cosa succede? Cosa accade specificando il flag -g assieme a -S?

Esercizio 1. Conversioni di permessi ZTL

In questo esercizio si richiede di realizzare alcune funzioni che permettono di rappresentare i permessi di una ipotetica ZTL. I permessi sono rappresentati con le seguenti struct

typedef struct {
  /** inizio intervallo di tempo */
    time_t inizio;
  /** fine intervallo di tempo */
    time_t fine;
} intervallo_t;
 
#define LTARGA 7    
/** rappresentazione di un permesso ZTL come coppia targa intervallo */
typedef struct 
{
  /** targa veicolo */
  char targa[LTARGA + 1]; 
  /** intervallo di tempo permesso*/
  intervallo_t in;
} permesso_t;

la prima rappresenta un intervallo temporale, la seconda un permesso. Un permesso puo' anche essere serializzato come una stringa di formato:

XXXXXXX gg/mm/aaaa-hh:nn gg/mm/aaaa-hh:nn 

dove la targa XXXXXX e' formata da lettere maiuscole e numeri mentre gli estremi sono rappresentati da giorno (gg), mese (mm), anno (aaaa) ore (hh) e minuti (nn). Notare che le tre stringhe sono separate da un singolo spazio.

Si chiede di realizzare alcuni funzioni di conversione da struct a stringa e viceversa.

Nel tar-file ese1.tar potete trovare il file intervals.h con le definizioni delle strutture dati e dei prototipi delle funzioni richieste. I commenti all'interno del file sono in fomato doxygen. Sempre nel tar e' presente il file Doxyfile che pilota la generazione della documentazione fomato HTML. Per generarla basta invocare

bash$ doxygen

e poi visualizzare il file ../html/index.html con un browser.

Esercizio 2. Conversioni ZTL analizzate

Utilizzare la funzione mtrace() e l'utility mtrace per verificare i leak di memoria nel programma sviluppato nell'esercizio 1.

Utilizzare l'utility valgrind per controllare la mancata inizializazzione di variabili, le scritture/letture in aree non allocate, i leak di memoria e altro. Ad esempio:

 $ valgrind --show-reachable=yes --leak-check=full --leak-resolution=high -v ./exe params 

dove (exe params e' il nome del vostro eseguibile di test con gli eventuali parametri) e analizzare le risposte.

lcs/lcs09/esercitazioni/esercitazione1.txt · Ultima modifica: 10/02/2009 alle 15:36 (12 anni fa) da Susanna Pelagatti